LILIANA SEGRE - un simbolo che disturba?

Nell'apprendere che la senatrice a vita Liliana Segre è stata posta sotto scorta dopo le numerose minacce ricevute, la Chiesa Valdese di Milano le esprime simpatia, solidarietà e vicinanza.

Cara senatrice, condividiamo le sue parole quando  afferma che "la lotta contro il razzismo e la xenofobia è il cuore di ogni politica dei diritti umani perché la tolleranza e il rispetto per la dignità altrui costituiscono le fondamenta di ogni società davvero democratica e pluralista" e ci sentiamo partecipi delle sue iniziative.

In occasione della presentazione al Senato della mozione che ha istituito la Commissione straordinaria "per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all'odio e alla violenza", Liliana Segre dice di se stessa “Sono stata vittima dell'odio e anche ora sono evidentemente un simbolo che disturba”.

Cara senatrice, le chiediamo di continuare a “disturbarci” perché abbiamo ancora bisogno della sua testimonianza e della sua determinazione.

 

                                                                           La Chiesa Evangelica Valdese di Milano

 

 

 

 

 

 

Un invito a conoscerci da vicino: una sezione che sinteticamente definisce il modo di intendere il cristianesimo da parte dei protestanti e dei valdesi in particolare, per comprendere i punti d’incontro così come quelli distintivi della nostra confessione rispetto alla dottrina cattolica. 

Per i valdesi al centro della fede cristiana vi è la lettura e il confronto con la Sacra Scrittura, ecco perché la predicazione è un momento molto importante del nostro culto.

Sostieni la tua chiesa

Le attività di culto, evangelizzazione e istruzione religiosa nelle chiese metodiste e valdesi sono finanziate unicamente dalle libere offerte e contribuzioni dei membri di chiesa e simpatizzanti, dai doni di amici in Italia e all’estero, dai proventi di alcuni immobili di reddito.

Non un euro dei fondi pubblici derivanti dall’Otto per mille dell’IRPEF viene utilizzato per le spese di culto. Tutti i contributi vengono destinati unicamente a sostenere attività sociali, umanitarie, educative e culturali, sia in Italia sia all’estero.

---------------------------------------------------

Una linea diretta con la NEV, l’agenzia stampa della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, che dal 1971 si occupa di promuovere l’informazione sul protestantesimo.