Evangelici Valdesi

Le chiese valdesi mantengono i due appellativi: valdese ed evangelico. Il primo per motivi storici, per riaffermare il legame che unisce la testimonianza odierna alle esperienze di fede dei valdesi medievali e mostrarne così la continuità nel nostro paese.

Evangelico esprime invece l'attualità della Riforma protestante ed il suo progetto di ritorno alla comunità cristiana primitiva.

Il fondamento del cristianesimo si basa per i valdesi, così come per tutti i protestanti, nella Scrittura, sola fonte per conoscere la volontà di Dio e per trarne ispirazione. La speranza degli uomini è rappresentata dall’opera di Cristo, nella quale riporre piena fiducia. Come dice Paolo, “siamo giustificati solo per fede”, ovvero, non abbiamo merito della nostra salvezza ma la dobbiamo accogliere come dono gratuito di Dio.

 

 

La vita ecclesiale della comunità valdese

Una comunità che rappresenta un punto di incontro e comunione di credenti più che un’organizzazione strutturata gerarchicamente. Una visione dalla sensibilità di tipo democratico e non clericale, dunque.

Altri elementi distintivi della vita ecclesiale sono la mancanza di immagini nelle chiese, il matrimonio dei pastori e delle pastore, la comunione con il pane ed il vino, il rifiuto delle reliquie e la benedizione di ogni coppia, anche omosessuale.

Tra Cristo e il popolo dei credenti non ci sono forme di autorità vicarie e la chiesa non si arroga la facoltà di dare direttive specifiche in tema di scelte politiche e di etica sessuale.

 

Un invito a conoscerci da vicino: una sezione che sinteticamente definisce il modo di intendere il cristianesimo da parte dei protestanti e dei valdesi in particolare, per comprendere i punti d’incontro così come quelli distintivi della nostra confessione rispetto alla dottrina cattolica. 

Per i valdesi al centro della fede cristiana vi è la lettura e il confronto con la Sacra Scrittura, ecco perché la predicazione è un momento molto importante del nostro culto.

Una linea diretta con la NEV, l’agenzia stampa della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, che dal 1971 si occupa di promuovere l’informazione sul protestantesimo.