contatti| dove trovarci| appuntamenti| centro culturale protestante
chiesa valdese di milano
linea
Benvenuti
Facciamo parte della Chiesa Valdese (Unione delle chiese valdesi e metodiste), siamo presenti in Italia ed in Europa da più di 800 anni.
Non apparteniamo a qualche strana setta, ma condividiamo le idee ed i principi di quei cristiani che nel mondo sono più di mezzo miliardo: gli evangelici protestanti.
Cosa vogliamo?
Dirti che credere in Dio è una esperienza profonda, che può arricchirti, riempirti di speranza, farti ritrovare tra amici e amiche e dare un senso alla tua vita.
20 Aug 2014

LA PANCIA E LA MENTE

Una riflessione biblica sulla manifestazione alle porte

Tra un anno l’Expo. Polemiche, ritardi, mentre i dubbi sulle infiltrazioni mafiose sono diventati realtà. Come ci stiamo rapportando con quest'evento mondiale? Il tema dell'Expo 2015: «Nutrire il pianeta, energia per la vita» ha anche una forte valenza spirituale. Ha un sapore biblico. L'affermazione di Gesù «adoperatevi non per il cibo che perisce, ma per il cibo che dura in vita eterna»  pronunziata dopo la moltiplicazione dei pani e dei pesci (Giovanni 6,26), tocca la relazione tra cibo materiale e cibo spirituale.

Per sopravvivere abbiamo certamente bisogno del pane («dacci oggi il nostro pane quotidiano») ma  noi cerchiamo Gesù per vivere - e non per sopravvivere. La vita, per essere tale, ha bisogno di un pane spirituale che nutra la nostra comunione con Dio. La pancia e la mente. Nella riflessione collettiva che l'Expo susciterà sarebbe importante se riuscissimo ad offrire un nostro contributo specifico, collegandoci all'insegnamento biblico.

La fame ha spinto Israele in Egitto, dove diventerà schiavo. E nella sua fuga dalla schiavitù verso la libertà sarà nutrito dalla manna. Un dono quotidiano che spesso si è trasformato in accumulo: chi troppo, chi niente. E tutte le volte che usiamo i doni di Dio come se fossero una proprietà privata di cui non rendere conto a nessuno, finisce in tragedia. L'ingordigia finisce per svuotare il rispetto del limite a cui Dio stesso c'invita fin dalla fondazione del mondo. «Mangia pure - Dio disse all'uomo - da ogni albero del giardino, ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare.» (Genesi 2,18).

Come dire: è tutto tuo, salvo una piccola realtà che va salvaguardata. Ma le cose andarono diversamente. Dall'avidità di possedere, di sforare i limiti, nascono i deliri d'onnipotenza che distruggono la vita. Il cibo è la cifra del nostro rapporto con il creato e con Dio.

Mangiare è una questione spirituale sulla quale c'è molto da riflettere. Tra penuria ed eccesso, tra egoismi e comunione. Molto della nostra vita si gioca a tavola. Anche la nostra fraternità si riscopre e rinsalda ogni volta di nuovo, intorno alla Cena del Signore. Mangiare con Lui è credere che  ci sono stati affidati dei beni materiali che vanno utilizzati con senso di responsabilità e sobrietà in un orizzonte di condivisione. Il futuro dell'umanità comincia a tavola: a quella mensa a cui per primo Dio stesso ci ha invitati, tutti e tutte, nessuno escluso.

(past. Giuseppe Platone)
---------------------------

La prossima apertura dello sportello del testamento biologico - gratuito e aperto a tutta la cittadinanza - sarà martedì 23 settembre  dalle 18 alle 19 presso la Libreria Claudiana, accanto al tempio valdese (v. appuntamento a lato).

Per informazioni sui progetti finanziati dall'otto per mille delle chiese metodiste e valdesi, v. www.ottopermillevaldese.org

Per ogni altra informazione o richiesta, scrivere a media@milanovaldese.it